Prime osservazioni sulla legge sul consenso informato e sulle DAT: quali rischi derivanti dalla concreta prassi applicativa?

By on 26 Gennaio, 2018
PAROLE CHIAVE

L’articolo analizza la disciplina sul consenso informato e sulle disposizioni anticipate di trattamento, al fine di porre in luce alcuni profili che a una prima lettura sembrano potenzialmente problematici per la sua stessa attuazione e suscettibili di dispiegare effetti anche negativi sulla posizione del paziente.
L’analisi sarà condotta tenendo conto dello specifico rilievo che assumono da un lato i diritti alla vita, alla salute e all’autodeterminazione nelle scelte terapeutiche del paziente e dall’altro i principi di autonomia e responsabilità del medico. In questa prospettiva, assumono uno specifico rilievo le disposizioni che definiscono il ruolo del medico nella relazione di cura e il coinvolgimento di soggetti terzi, quali il fiduciario e il giudice tutelare.

LEAVE A COMMENT

Email Subscription
Direttori
Andrea Buratti, Giuseppe Martinico, Oreste Pollicino, Giorgio Repetto, Raffaele Torino