Rivista


VIEW POST

View more

Obblighi internazionali e ordinamento costituzionale a dieci anni dalle sentenze gemelle: breve cronaca di un lungo assedio

By on December 15, 2017

A dieci anni di distanza dall’adozione delle cc.dd. “sentenze gemelle” della Corte costituzionale (nn. 348 e 349 del 2007), che per prime hanno chiarito il rilievo assegnato al vincolo di «rispetto degli obblighi internazionali» introdotto all’art. 117, 1° comma, Cost. dalla novella del 2001, il presente lavoro si propone di fornire qualche spunto di riflessione sull’attualità del modello del “doppio scrutinio” delineato dal Giudice delle leggi per assicurare, da un lato, la conformazione della legislazione domestica agli standard di tutela dei diritti fondamentali stabiliti dalla Corte europea dei diritti dell’uomo nell’esercizio della sua funzione di controllo sull’osservanza della CEDU…

PAROLE CHIAVE


VIEW POST

View more

La Corte di giustizia porge un ramoscello di ulivo alla Consulta su Taricco e resta in fiduciosa attesa che legislatore e giudici nazionali si prendano cura degli interessi finanziari dell’Unione (a prima lettura della sentenza della Grande Sezione del 5 dicembre 2017)

By on December 11, 2017

Lo scritto mette in evidenza il revirement registratosi nella risposta data dalla Corte dell’Unione alla domanda di rinvio pregiudiziale su Taricco formulata dalla Corte costituzionale. Si dà atto infatti che il principio di legalità in materia penale costituisce principio fondamentale non soltanto dell’ordinamento italiano ma anche degli altri Stati membri, entrando pertanto a comporre le tradizioni costituzionali comuni e, per ciò stesso, ponendosi quale principio generale dell’Unione. La qual cosa rende conferma di quella che in altri studi è stata chiamata la “europeizzazione” dei controlimiti. Davanti al principio in parola gli interessi finanziari dell’Unione possono trovarsi a recedere, fermo…

PAROLE CHIAVE


VIEW POST

View more

A lesson still to be learned. The lasting modernity of Cesare Beccaria for the Italian and European legal orders

By on December 9, 2017

Most of the thinkers that have built the backbones of the rule of law cannot be defined as “jurists” in the strict sense of the term. Or, more to the point, to apply this definition to them is extremely limiting, if not completely wrong, in consideration of the extent of their reflections and interests. John Locke, Montesquieu, Thomas Jefferson, John Stuart Mill (and many others), even though many of them not “technicians of law”, forged some of the theoretical instruments that are indispensable even now to those engaged in constitutional law (from a technical point of view). Cesare Beccaria…

PAROLE CHIAVE


VIEW POST

View more

Rivista di Diritti Comparati, sommario n. 2/2017

November 21, 2017

È online il sommario del n. 2/2017 della Rivista di Diritti Comparati.
L’elenco dei contributi e le sezioni della Rivista sono disponibili qui.

PAROLE CHIAVE


VIEW POST

View more

L’eredità della primavera araba, ovvero il lungo inverno delle donne tunisine

By on November 3, 2017

The Jasmine Revolution in Tunisia – started on December 2010 – has recorded, since the very beginning, a strong participation of women. They have been involved in the revolutionary processes, first, manifesting in squares and streets during the protests and, later, being elected as members of the NCA (National Constituent Assembly). The new Constitution of January 2014, in fact, widely recognised women’s rights based on the fundamental principles of equality and parity between sexes. Three years later, though, implementing rules are still to be approved and constitutional guarantees seem to be nothing but “ink on paper”, raising doubts about…

PAROLE CHIAVE
Email Subscription
Direttori
Andrea Buratti, Giuseppe Martinico, Oreste Pollicino, Giorgio Repetto, Raffaele Torino
Archivio Rivista