Corti e diritti diritto Metodo e storia

Advisory Opinions: More Cases for the Already Overburdened Strasbourg Court

28 Novembre, 2013

Lo scorso 2 ottobre, a Strasburgo, è stato aperto alla firma il Protocollo 16 alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo a norma del cui art. 1 :”Le più alte giurisdizioni di un’Alta Parte contraente, designate conformemente all’articolo 10, possono presentare alla Corte delle richieste di pareri consultivi su questioni di principio relative all’interpretazione o all’applicazione dei diritti e delle libertà definiti dalla Convenzione o dai suoi protocolli”. Un canale di dialogo istituzionale anche per l’asse Corti (supreme) nazionali e Corte europea dei diritti dell’uomo? L’articolo 5 dello stesso protocollo sembra spegnere sul nascere gli entusiasmi prevedendo che: “I pareri consultivi non sono vincolanti”. Basterà l’assenza di un vincolo formale a frenare l’attitudine cooperativa tra giudici nazionali e Corte di Strasburgo? E che tipo di implicazioni la nuova procedura può avere sull’attività della stessa Corte? Il guest post di seguito prova a ragionare proprio su questi quesiti

http://www.verfassungsblog.de/en/advisory-opinions-more-cases-for-the-already-overburdened-strasbourg-court/#.UonZXcRyGSq

LEAVE A COMMENT