Un altro tassello...

SENTENZA N. 113
ANNO 2011

nel giudizio di legittimità costituzionale dell’art. 630 del codice di procedura penale, promosso dalla Corte di appello di Bologna nel procedimento penale a carico di D.P., con ordinanza del 23 dicembre 2008, iscritta al n. 303 del registro ordinanze 2010 e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica n. 41, prima serie speciale, dell’anno 2010.
(Omissis…).

Considerato in diritto

  1. La Corte di appello di Bologna dubita della legittimità costituzionale, in riferimento all’art. 117, primo comma, della Costituzione e all’art. 46 della Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, dell’art. 630 del codice di procedura penale, «nella parte in cui non prevede la rinnovazione del processo allorché la sentenza o il decreto penale di condanna siano in contrasto con la sentenza definitiva della Corte [europea dei diritti dell’uomo] che abbia accertato l’assenza di equità del processo, ai sensi dell’art. 6 della Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo».

Read more


Roberto Conti, "La Convenzione europea dei diritti dell'uomo. Il ruolo del giudice"

Esce, per i tipi di Aracne, il volume di Roberto Conti, "La Convenzione europea dei diritti dell'uomo. Il ruolo del giudice".

A distanza di 60 anni dall'adozione della CEDU e di 50 anni dalla creazione di un organo giurisdizionale chiamato a verificare il rispetto dei diritti fondamentali ivi sanciti, le riflessioni che animano la ricerca trasfusa nel libro, frutto prevalente di approfondimenti nel corso di questi ultimi anni dedicati a singoli arresti giurisprudenziali della Corte dei diritti umani, della Corte di Cassazione e della Corte costituzionale, intendono per un verso dare atto della ormai inarrestabile capacità della Convenzione anzidetta di diventare "protagonista" di numerose e rilevanti pronunzie giurisprudenziali domestiche, ma anche - e soprattutto - "fotografare" il ruolo centrale progressivamente assunto dal giudice nazionale nella protezione dei diritti fondamentali.


Il Crocifisso riammesso a scuola

La Grande Chambre della Corte di Strasburgo ha stabilito, ribaltando il giudizio reso dalla sezione, che l'esposizione del crocifisso nelle aule scolastiche non costituisce violazione della Convenzione.

Ecco il testo della sentenza:

Download Lautsi_and_others_v__italy


Adottato il Regolamento sull'iniziativa legislativa europea

Pubblichiamo il testo del Regolamento sull'iniziativa legislativa dei cittadini europei, licenziato dal Consiglio il 16 febbraio 2011.

Download Regolamento


Compiacimento della Commissione per l'accordo sull'iniziativa dei cittadini

Il testo del comunicato stampa sull’Accordo istituzionale in materia di inziativa legislativa dei cittadini (Bruxelles, 15 dicembre 2010)

La Commissione europea si compiace vivamente per l'accordo raggiunto oggi sull'iniziativa dei cittadini, un istituto che permette per la prima volta ai cittadini europei di proporre direttamente nuove leggi dell'UE. Grazie a questa novità introdotta dal trattato di Lisbona, almeno un milione di cittadini appartenenti ad almeno un quarto degli Stati membri potrà chiedere alla Commissione europea di presentare proposte legislative nei suoi settori di competenza. Le iniziative dovranno essere sostenute da comitati composti da minimo sette cittadini di almeno sette Stati membri diversi che avranno un anno di tempo per raccogliere le firme necessarie. Dopo di che la Commissione disporrà di tre mesi per esaminare l'iniziativa e decidere come agire. Su richiesta del Consiglio, la normativa sull'iniziativa dei cittadini entrerà in vigore solo un anno dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale: le prime iniziative potranno quindi essere presentate dai primi mesi del 2012.

Read more


Per un dibattito sui diversi approcci alla valutazione scientifica

La discussione innescata a più livelli dalla riforma Gelmini ha richiamato all'attenzione, tra l'altro, l'intricata questione della valutazione scientifica. Diritticomparati.it condivide l'esigenza di rilanciare la riflessione su questo tema e segnala la relazione di Giacinto della Cananea (membro del CEPR - Comitato di esperti per le politiche della ricerca), Le politiche della ricerca: le prospettive per l’area giuridica, presentata all’incontro di studio organizzato dalla SPISA sulla “Valutazione della ricerca nelle scienze giuridiche”. Il documento è disponibile sul sito di Amministrazione in Cammino. L’autore ricostruisce il dibattito italiano che ha accompagnato la stesura del parere sulla valutazione delle produzione scientifica in Italia ed auspica l’introduzione di una diversa concezione della produttività, volta conciliare l’approccio quantitativo “in una cornice di criteri che attribuiscono preminente rilievo ai dati di tipo qualitativo” .

I vostri commenti saranno i benvenuti.


Presentazione del volume "Oltre il dialogo tra le Corti" di Giuseppe De Vergottini

La presentazione del volume di Giuseppe de Vergottini "Oltre il dialogo tra le corti" si terrà lunedì 13 dicembre, alle ore 16, a Bologna, nella Sala Ulisse dell'Accademia delle Scienze (via Zamboni, 31).

Ne discuteranno Paolo Ridola (Università La Sapienza di Roma) e Giuseppe Franco Ferrari (Università Bocconi di Milano) insieme ad alcuni ospiti. Presiede e coordina Augusto Barbera.


L'intervento di Joseph Weiler alla Corte di Strasburgo sul crocifisso

E' attesa a giorni la sentenza della Grande Camera della Corte europea dei diritti dell'uomo sul caso Lautsi contro Italia.
Diritticomparati ha già pubblicato un'intervista a Marta Cartabia sul tema del crocifisso nei luoghi pubblici. Pubblichiamo oggi l'intervento di Joseph Weiler, che ha ha avuto grande risalto nell'opinione pubblica.

INTERVENTO ORALE DEL PROFESSOR J.H.H. WEILER IN RAPPRESENTANZA DI ARMENIA, BULGARIA, CIPRO, GRECIA, LITUANIA, MALTA, DELLA FEDERAZIONE RUSSA E DI SAN MARINO – STATI CHE INTERVENGONO COME TERZE PARTI NEL CASO LAUTSI INNANZI ALLA GRANDE CAMERA DELLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO

30 GIUGNO 2010

Mi chiamo Joseph H.H. Weiler, professore di diritto presso la New York University e professore onorario presso la London University. Ho l’onore di rappresentare i governi dell’Armenia, della Bulgaria, di Cipro, della Grecia, della Lituania, di Malta, della Federazione Russa e di San Marino. Tutte le Terze Parti sono dell’avviso che la seconda Camera ha sbagliato nel suo ragionamento, nella sua interpretazione della Convenzione e nelle sue susseguenti conclusioni.

Read more


La Corte costituzionale ritorna su legislazione regionale e diritti dei cittadini comunitari ed extracomunitari

SENTENZA N. 269
ANNO 2010
REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
LA CORTE COSTITUZIONALE
ha pronunciato la seguente
SENTENZA
nel giudizio di legittimità costituzionale degli articoli 2, commi 2 e 4; 6, commi 11, 35, 43, 51 e 55, lettera d), della legge della Regione Toscana 9 giugno 2009, n. 29 (Norme per l’accoglienza, l’integrazione partecipe e la tutela dei cittadini stranieri nella Regione Toscana), promosso dal Presidente del Consiglio dei ministri con ricorso notificato il 30 luglio/3 agosto 2009, depositato in cancelleria il 6 agosto 2009 ed iscritto al n. 52 del registro ricorsi 2009.
Visto l’atto di costituzione della Regione Toscana;
udito nell’udienza pubblica dell’8 giugno 2010 il Giudice relatore Giuseppe Tesauro;
uditi l’avvocato dello Stato Sergio Fiorentino per il Presidente del Consiglio dei ministri e l’avvocato Lucia Bora per la Regione Toscana.
(Omissis…)

Read more


Segnaliamo una recente pubblicazione curata due membri della redazione del nostro blog:

G.Martinico- O.Pollicino (eds.), The National Judicial Treatment of the ECHR and EU Laws. A Constitutional Comparative Perspective, Europa Law Publishing, Groningen, 2010.

http://www.europalawpublishing.com/div/0692.htm

http://www.europalawpublishing.com/table_of_contents/contents_0692.pdf

Read more