Corti e diritti diritto

Cedu, Sentenza pilota sui danni da emotrasfusione

20 Settembre, 2013

Prende corpo un “dialogo virtuoso” tra Roma e
Strasburgo circa la necessità di adeguamento economico dei risarcimenti per i
danni causati da emotrasfusione. La Cedu, appoggiandosi alla precedente
sentenza di incostituzionalità che elevava la commisurazione del risarcimento,
impone ora allo Stato di rimuovere gli ostacoli all’applicazione
retroattiva della sentenza, che altrimenti non
consentirebbero l’adeguamento in moltissimi casi nei quali
si è già determinato un giudicato.
Le autorità interne sono dunque chiamate ad aggirare gli
effetti del giudicato entro un termine di sei mesi, assicurando uguale
trattamento a tutti coloro che sono stati colpiti dal danno da emotrasfusione e
sono nelle condizioni di giovarsi della sentenza della Corte
costituzionale.

Download pdf

LEAVE A COMMENT