Corti e diritti diritto Metodo e storia

Settimane di fuoco alla Corte Suprema!

27 Giugno, 2013

Ci metteremo un bel po’ di tempo a digerire le ultime
decisioni della Corte Suprema, che in questi giorni ha scritto alcune tra
le più importanti sentenze degli ultimi anni.
Ha cominciato con MARYLAND v. KING, che abbiamo commentato nel post
pubblicato qui sotto, sulla conservazione di campioni di DNA di
persone sospettate, cui aveva fatto seguire la sentenza sulla brevettabilità
del DNA umano (ASSOCIATION FOR MOLECULAR PATHOLOGY et al.): “… we hold
that a naturally occurring DNA segment is a product of nature and not patent
eligible merely because it has been isolated, but that cDNA is patent eligible
because it is not naturally occurring”.
E’ poi arrivata AGENCY FOR INTERNATIONAL DEVELOPMENT et al. v. ALLIANCE FOR
OPEN SOCIETY INTERNATIONAL, INC., et al., che dichiara contraria al primo
emendamento la condizione, posta da una legge a carico di ONGs che intendano
usufruire di finanziamenti federali per la lotta internazionale all’AIDS, di
dichiarare preliminarmente di non sostenere la prostituzione.
Ancora più recenti la serie di attese sentenze su discriminazione razziale
e azioni positive nell’Università (FISHER v. UNIVERSITY OF TEXAS AT AUSTIN; VANCE v. BALL STATE
UNIVERSITY et al.; UNIVERSITY OF TEX. SOUTHWESTERN MEDICAL), e la
sentenza che dichiara incostituzionale la sezione 4 del Voting Rights
Act
(SHELBY COUNTY v. HOLDER), in parte
anticipata da USSC, ARIZONA et al. v. INTER TRIBAL COUNCIL OF ARIZONA,
INC., in tema di diritto di voto.
E, ovviamente, le due attesissime sentenze sui same-sex marriages (
Download Hollingsworth;
Download Winsdor).

Diritticomparati ospita volentieri i commenti di chi volesse intervenire!

LEAVE A COMMENT