VIEW POST

View more


VIEW POST

View more
Uncategorized

Ricordo del Prof. Paolo Carrozza

By , on September 13, 2019

Il Prof. Paolo Carrozza si è spento dopo una lunga malattia. Era Professore ordinario di diritto costituzionale alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, studioso eclettico, avvocato cassazionista e co-curatore di uno dei manuali di diritto costituzionale comparato più diffusi in Italia. In precedenza, aveva lavorato in vari atenei italiani (Università di Firenze, Università di Sassari, Università di Pisa) ed era stato anche vicesindaco di Pisa dal 1994 al 1998. Fino alla sua scomparsa aveva fatto parte della Commissione paritetica per la Regione Valle d’Aosta.

I suoi meriti accademici sono enormi, ma poche volte come in questa è difficile distinguere fra…


VIEW POST

View more
Uncategorized

Bid Rigging Conspiracy in Railroad Electrification Works: A Very Spanish “Sainete”

By on September 12, 2019

Contributo già pubblicato in www.howtocrackanut.com

A case of bid rigging in works contracts for high-speed and conventional railroad electrification in Spain evidences a number of shortcomings in the domestic transposition of the 2014 rules on discretionary exclusion of competition law offenders from public procurement tenders, as well as some dysfunctionalities of their interpretation by the Court of Justice of the European Union (CJEU) in its Judgment of 24 October 2018 in Vossloh Laeis, C-124/17, EU:C:2018:855. The unilateral price adjustment of live contracts sought by the main victim of the cartel, the Spanish rail network administrator ADIF comes to raise very…


VIEW POST

View more
Uncategorized

European Arrest Warrant and Independence of the Judiciary. Evolution or Revolution?

By on September 2, 2019

It was clear from the beginning that the European Arrest Warrant (EAW) would become the centre of many interpretative controversies in national courts, as well as at the Court of Justice of the European Union (CJEU) in Luxembourg. The declared and consistently repeated aim of substituting extradition with a streamlined system of surrender between judicial authorities could certainly not be pursued without consequences – especially with regard to fundamental rights protection, as the Melloni judgment showed with all its might. It was not entirely predictable, however, that the Court would use the EAW Framework Decision (FD) to carry out…


VIEW POST

View more
Uncategorized

Vitalizi dei parlamentari ed autodichia: alcune considerazioni a margine dell’ordinanza n. 18265/2019 della Corte di Cassazione

By on July 25, 2019

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 18265 pubblicata lo scorso 8 luglio, ha dichiarato l’inammissibilità del ricorso per regolamento preventivo di giurisdizione proposto in sede di giudizio da un ex deputato. Petitum del ricorso pendente presso il Consiglio di Giurisdizione della Camera era l’annullamento della deliberazione n. 14/2018 dell’Ufficio di Presidenza.
Oggetto di tale atto – al quale ha fatto seguito un analogo provvedimento del Consiglio di Presidenza del Senato – è, come noto, la revisione delle norme in materia di trattamento di quiescenza dei deputati. In entrambi i casi si adotta, anche per i trattamenti in essere –…


VIEW POST

View more
Uncategorized

Il caso Sea Watch 3 e la decisione della Corte EDU sulla richiesta di interim measure

By on July 22, 2019

Con la decisione della Corte europea dei diritti dell’uomo (Corte EDU, Rackete and Others v. Italy, Interim meausure 25 giugno 2019) si aggiunge un tassello significativo ai recenti fatti riguardanti il salvataggio da parte della ONG Sea Watch 3 di cinquantadue persone all’interno della SAR libica il 12 giugno 2019.
Il 21 giugno 2019 il capitano della nave Sea Watch 3 – Carola Rackete – e quaranta migranti a bordo si rivolgevano alla Corte europea dei diritti dell’uomo con la richiesta di interim measure, secondo quanto previsto dall’art 39 Regolamento di procedura della Corte EDU, al fine di ottenere dal…


VIEW POST

View more
Uncategorized

La dignità umana delle persone senza fissa dimora. Secondo la Corte costituzionale ungherese non esiste un diritto di rifiutare l’aiuto offerto dallo stato

By on July 18, 2019

Con una sentenza emessa all’inizio di giugno, la Corte costituzionale ungherese ha rigettato una serie di ricorsi che riguardavano la costituzionalità di una norma (art. 178/B della Legge n. II del 2012 sulle contravvenzioni) che punisce con ammonizione, servizio sociale o detenzione chi soggiorna abitualmente in un’area pubblica (Decisione n. 19/2019 (VI. 18.) AB, per ora disponibile solo in lingua ungherese). I cinque ricorsi presentati in via incidentale, riguardanti un totale di otto casi di arresto per la contravvenzione in questione, sono stati uniti e decisi in un unico procedimento. Con una decisione 8 a 6, il giudice delle…


VIEW POST

View more
Uncategorized

L’ergastolo “ostativo” alla prova della Corte EDU. Brevi osservazioni sulla sentenza Viola c. Italia

By on July 15, 2019

Nel mese di giugno 2019 la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha per la prima volta sottoposto al proprio vaglio la disciplina dell’ergastolo c.d. “ostativo” disciplinato dall’art. 4bis dell’Ordinamento Penitenziario.
In particolare, il ricorso ha trovato origine nelle doglianze di un detenuto, Marcello Viola, le cui condanne nel 1995 e poi nel 1999 all’ergastolo (dovute alla sua appartenenza ad una associazione criminale calabrese di stampo mafioso di cui, peraltro, era risultato a capo e in virtù della quale era stato sottoposto al regime del c.d. “41bis” dal 2000 al 2006) e, soprattutto, l’assenza del requisito di “collaborazione con la giustizia”…


VIEW POST

View more
Uncategorized

Una falsa partenza? L’autonomia differenziata tra limiti (costituzionali) procedurali e sostanziali

By on July 11, 2019

L’inedita attivazione del meccanismo di cui all’art. 116, comma 3, Cost. da parte delle regioni Emilia-Romagna, Lombardia e Veneto ha dato vita a un forte dibattito circa una serie di criticità che caratterizzano l’attuazione della autonomia differenziata.
Un primo aspetto che è stato portato all’attenzione della dottrina attiene alle modalità concrete che si ritiene necessario rispettare per realizzare la differenziazione, posto che tutte e tre le regioni sopra menzionate hanno tenuto a inserire, negli accordi preliminari sottoscritti col Governo Gentiloni il 28 febbraio 2018, un espresso richiamo alle prassi instaurate ai sensi dell’art. 8, comma 3, Cost. Da un punto…


VIEW POST

View more
Uncategorized

La decisione della Corte suprema sul census case

By on July 8, 2019

Lo scorso 27 giugno la Corte Suprema degli Stati Uniti si è pronunciata sulla controversia relativa al censimento 2020 (Department of Commerce v. New York).

La decisione, tra le più attese del term e molto dibattuta dall’opinione pubblica, aveva ad oggetto la liceità dell’introduzione di una “citizenship question” all’interno del questionario da sottoporre a tutta la popolazione residente negli Stati Uniti. Secondo molte associazioni, l’Amministrazione Federale avrebbe spinto per introdurre la “citizenship question” allo scopo di scoraggiare la partecipazione al censimento di vasti strati di residenti non cittadini americani, e così sottorappresentare la popolazione residente nelle aree con maggiore presenza di immigrati…